Implantologia

 

Che cosa sono gli impianti?

Un impianto dentale è un sostituto di titanio della radice del dente. Possono sostituire uno o più denti e servono per sorreggere la corona del dente. L’intervento dell’implantazione è indolore perché viene eseguito sotto l’anestesia locale. Dopo l’implantazione bisogna aspettare da 4 a 6 mesi perché abbia luogo l’osteointegrazione, cioè la cicatrizzazione dell’impianto. Durante questo periodo gli impianti sono coperti dalla mucosa e il paziente non ha la sensazione di un corpo estraneo in bocca. Alla fine di questo periodo si mettono dei pilastri (abutments) per la modellazione delle gengive, si prendono le impronte e si costruisce un lavoro protetico duraturo.

Chi sono i candidati per gli impianti?

Ogni trattamento implantologico è molto individuale e richiede una pianificazione e un’analisi accurata prima dell’inizio. Dopo un’anamnesi accurata e la definizione del piano della terapia riceverà informazioni dettagliate su tutte le possibilità che fanno a caso suo.

 

Quali sono i vantaggi degli impianti?

Nel caso in cui manchi un solo dente, non è necessario limare i denti adiacenti per recuperare il dente che manca. Nel caso in cui non abbia denti che sostengano il ponte, gli impianti sono l’unica soluzione per evitare una protesi parziale. Se ha già una protesi totale che è instabile e Le crea problemi mentre mastica, con l’inserimento di impianti è possibile ritenere la protesi per renderla più stabile. Con una protesi così stabilizzata aumenta la sicurezza nel mangiare, nel parlare e nei contatti sociali.

Qual è la percentuale di successo degli impianti?

Le possibilità tecnologiche di oggi ci danno un tasso molto alto di successo di quasi 98%. Il design e la struttura superficiale hanno subito molti cambiamenti negli ultimi anni e sono stati perfezionati. Con un’indicazione esatta e un procedimento tecnico ben fatto, il successo non mancherà.

Ci sono limitazioni per l’implantazione?

Si, esistono limitazioni nel caso in cui non ci sia tessuto osseo in sufficienza o nel caso di una struttura ossea sfavorevole. In tal caso bisogna aumentare la quantità di osso disponibile con diverse tecniche.

Quanto sono duraturi gli impianti?

Gli impianti si comportano in un modo simile ai denti naturali. Con un carico normale, una buona igiene orale e il mantenimento della salute orale e generale, più del 95% degli impianti dura più di 10 anni e molti ancora di più. È per questo che sono un trattamento giustificato dall’aumento della qualità della vita. È importante inoltre sottolineare che per chi abbia gli impianti sono necessari controlli regolari e un’igiene corretta.
Gli impianti sono una soluzione ottima per la ritenzione e la stabilizzazione della protesi totale nel caso della perdita totale di denti come negli esempi nelle fotografie.

L’impianto sostituisce:

  • un dente
  • più denti, in forma di ponte
  • tutti i denti nella mascella, come una soluzione fissa - ponte