Sbiancamento

 

Che cos’è e come si fa?

Il processo dello sbiancamento è veloce e efficiente e dura circa un’ora. È necessario protteggere la gengiva e poi si applica ai denti il gel per lo sbiancamento che viene attivato dalla luce blu di una specifica lunghezza d’onda. Così possiamo sbiancare i denti per alcuni toni. Se è necessario lo sbiancamento si può fare a casa.
Nella prima visita prendiamo l’impronta da cui si produce il modello per lo sbiancamento, individuale per ogni paziente. Il gel che viene applicato al foglio e puoi ai denti si deve portare alcune ore della giornata o tutta la notte, tutto dipende dalla concentrazione.

Tutti possono sbiancarsi i denti?

Prima della procedura di sbiancamento è necessario consultarsi con il proprio medico. Lo sbiancamento ha più effetto sui denti che non hanno molte restaurazioni. Se ha un dente curato e dal colore molto alterato, delle corone o delle otturazioni grandi, esse non si sbiancheranno con questa procedura ma richiedono un trattamento diverso.

 

La procedura è sicura?

Ricerche e studi clinici dimostrano che lo sbiancamento sotto controllo medico può considerarsi sicuro. Il perossido di carbamide ha un PH neutrale, non produce alterazioni sullo smalto ed è approvato dalla FDA (l’ente americano che sovrintende in materia di medicinali e prodotti alimentari).

Ci sono effetti collaterali?

In alcuni casi appare l’ipersensibilità dei denti che sparisce un paio di giorni dopo la fine dell’applicazione del preparato.

Quanto durano i risultati?

I denti saranno sempre più chiari di prima, ma in alcuni casi bisogna ripetere la procedura dopo un anno o due. È molto importante mantenere un’igiene accurata ed evitare di fumare, il che contribuirà di certo a un risultato più durevole.